Informativa e consenso per l'uso dei cookie

Il nostro sito salva piccoli pezzi di informazioni (cookie) sul dispositivo, al fine di fornire contenuti migliori e per scopi statistici. È possibile disattivare l'utilizzo di cookies modificando le impostazioni del tuo browser. Continuando la navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie.

Accetto
Indietro

A Siena la classica del nord più a sud d'Europa

Sabato 1 agosto riparte da Siena il ciclismo professionistico in Italia e lo fa con una gara che in pochi anni dalla prima edizione è entrata dirompente nel novero delle grandi classiche internazionali, diventando di diritto la classica del nord più a sud d’Europa.

La Strade Bianche, organizzata da RCS Sport e La Gazzetta dello Sport, vedrà al via i più grandi protagonisti del ciclismo mondiale, in due gare, quella femminile e quella maschile.
I corridori si sfideranno lungo i saliscendi sterrati delle crete senesi, in un percorso mozzafiato in cui le bellezze naturali e artistiche del territorio saranno le protagoniste.

Le competizioni partiranno dalla Fortezza Medicea per concludersi nella magica cornice di piazza del Campo, un’occasione per trascorrere un fine settimana fra città e campagna e riscoprire alcuni dei luoghi simbolo della Toscana Patrimonio Mondiale.

Potrete percorrere a piedi o in bicicletta le antiche strade della via Francigena e fare tappa negli splendidi borghi murati che si incontrano lungo la strada per gustare un buon bicchiere di vino e un meritato riposo. Oppure passeggiare per i vicoli di Siena per scoprirne le storie e le antiche leggende, ammirare gli scorci che ancora non conoscete e l’arte dei più grandi maestri del Trecento. 

Lasciatevi ispirare dai nostri itinerari:

Il centro storico di Siena

La Val d'Orcia

I luoghi dei Patrimoni toscani lungo la via Francigena

 

  • Progetto finanziato a valere sui fondi Legge n. 77 del 20 febbraio 2006 “Misure speciali di tutela e fruizione dei siti italiani di interesse culturale, paesaggistico e ambientale, inseriti nella “lista del patrimonio mondiale”, posti sotto la tutela dell’UNESCO”