Informativa e consenso per l'uso dei cookie

Il nostro sito salva piccoli pezzi di informazioni (cookie) sul dispositivo, al fine di fornire contenuti migliori e per scopi statistici. È possibile disattivare l'utilizzo di cookies modificando le impostazioni del tuo browser. Continuando la navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie.

Accetto

Decalogo del viaggiatore consapevole

L’obiettivo di questo progetto è promuovere un modo diverso di viaggiare.

Rendere il turista consapevole, cosciente di godere con gli occhi, con il palato, con il tatto e con l’anima dei luoghi che hanno ispirato l’Umanesimo e il Rinascimento dell’uomo.
Vuol dire fermarsi e farsi inondare dalle emozioni che trasudano dalla cima delle torri, dalle pietre dei palazzi, dai giardini in cui hanno passeggiato Medici, dagli affreschi e dai dolci paesaggi di campagna.
Un viaggio lento nella bellezza che attiva i sensi e crea connessioni con l’ambiente, sedimenta nel cuore e semina in silenzio perle di serendipità.

Ogni Patrimonio Mondiale dell’Umanità ci chiama ad una grande responsabilità e nello stesso tempo ad un sforzo di consapevolezza: leggere il passato per interpretare il presente e migliorare il futuro.

Abbiamo quindi elaborato un decalogo per aiutare il viaggiatore a vivere al meglio questa esperienza. Buon viaggio!

 

  1. I Patrimoni Mondiali non sono stati costruiti in un giorno
    Non avere fretta, dedica loro il tempo che meritano! Goditi la bellezza unica di questi territori.
  2. Lasciati sorprendere
    In ogni angolo dei Patrimoni Mondiali Toscani è possibile ammirare capolavori artistici e paesaggi inaspettati. Scopri la meraviglia di luoghi poco conosciuti e frequentati ma non per questo meno affascinanti.
  3. Viaggia differente
    Da aprile a settembre è il periodo più affollato per visitare i Patrimoni, che mostrano tutto il loro splendore anche in autunno-inverno. Viaggiare in bassa stagione ti permetterà di evitare lunghe file e folle di persone, trovare sistemazioni migliori e prezzi vantaggiosi.
  4. Rispetta
    Vivi i Patrimoni nel rispetto della loro cultura, dei loro abitanti e delle loro abitudini. Cerca di mantenere un atteggiamento adeguato al luogo in cui ti trovi. Le persone diversamente abili sono parte integrante della comunità cittadina: evita di ingombrare i marciapiedi e i punti di sosta e di discesa a loro riservati.
  5. Vivi la cultura locale
    Gusta il meglio di ogni Patrimonio affidandoti alle tradizioni e ai prodotti tipici locali: godrai così appieno della cultura del luogo!
  6. Riduci, riusa, ricicla
    Rispetta l’ambiente che ti circonda e non gettare i rifiuti per terra: ci sarà sicuramente un cestino che ti aspetta! Differenzia quando possibile. L’acqua è una risorsa preziosa ed essenziale per tutti: riempi la tua bottiglietta con l’acqua dei fontanelli pubblici.
  7. Patrimonio che vai, servizi che incontri
    I Patrimoni offrono molti spazi e servizi: giardini e piazze sono dei fantastici posti per ristorarsi. Evita però di bere e mangiare sulle scalinate delle chiese e dei palazzi. Ricordati di utilizzare in modo consapevole i bagni pubblici e i fontanelli d’acqua.
  8. Monta in sella!
    Proteggi i Patrimoni: noleggia biciclette o mezzi elettrici e scegli trasporti pubblici compatibili con l’ambiente.
  9. Informati
    I Patrimoni sono pieni di sorprese, vivili al meglio utilizzando i punti di informazione turistica: ti saranno di grande aiuto non solo per capire la storia e i monumenti, ma anche per scoprire le buone abitudini locali.
  10. Gioca!
    Scarica l’app Dante’s Journey per avere un’esperienza di visita divertente e insolita. È anche un’ottima opportunità per giocare con i tuoi figli e coinvolgerli durante il viaggio. Sblocca contenuti aggiuntivi e colleziona gli oggetti nel tuo forziere! 

 

Consulta anche la sezione Informazioni sul Coronavirus in Toscana

  • Progetto finanziato a valere sui fondi Legge n. 77 del 20 febbraio 2006 “Misure speciali di tutela e fruizione dei siti italiani di interesse culturale, paesaggistico e ambientale, inseriti nella “lista del patrimonio mondiale”, posti sotto la tutela dell’UNESCO”