Informativa e consenso per l'uso dei cookie

Il nostro sito salva piccoli pezzi di informazioni (cookie) sul dispositivo, al fine di fornire contenuti migliori e per scopi statistici. È possibile disattivare l'utilizzo di cookies modificando le impostazioni del tuo browser. Continuando la navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie.

Accetto

Bagno Vignoni

La storia di Bagno Vignoni si lega strettamente fin dall’antichità alle sorgenti termali su cui questo borgo è stato costruito. Le sue acque erano utilizzate già dagli antichi etruschi e romani grazie alla sua ottima posizione. Grazie ai pellegrini di passaggio lungo la via Francigena , Bagno Vignoni diviene sempre più conosciuta. Questo luogo fu oggetto di visite da parte di personaggi illustri quali Santa Caterina da Siena, Enea Silvio Piccolomini divenuto Papa Pio II, e Lorenzo il Magnifico. Nel ‘500 fu costruita la Piazza delle Sorgenti, una vasca dalla quale sgorgano ancora oggi le acque termali calde e fumanti dalla falda sotterranea di origini vulcaniche. Da qui le acque si dirigono verso la ripida scarpata del Parco Naturale dei Mulini, nel quale si trovano quattro mulini medievali scavati nella roccia. Questi furono molto importanti per l'economia locale, grazie alla sorgente termale che ne garantiva il funzionamento anche in estate, quando altri mulini della zona erano fermi a causa dei fiumi in secca.

Scatti da Instagram

  • Progetto finanziato a valere sui fondi Legge n. 77 del 20 febbraio 2006 “Misure speciali di tutela e fruizione dei siti italiani di interesse culturale, paesaggistico e ambientale, inseriti nella “lista del patrimonio mondiale”, posti sotto la tutela dell’UNESCO”