Informativa e consenso per l'uso dei cookie

Il nostro sito salva piccoli pezzi di informazioni (cookie) sul dispositivo, al fine di fornire contenuti migliori e per scopi statistici. È possibile disattivare l'utilizzo di cookies modificando le impostazioni del tuo browser. Continuando la navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie.

Accetto

Chiesa di San Francesco

La Chiesa di San Francesco nasce come Spedale Gerosolimitano dedicato a San Giovanni intorno al 1200. Con lo spostamento del tracciato della via Francigena dalla strada collinare a quella a fondovalle, la chiesa si trovò a servire quale ricovero per i pellegrini e i viandanti diretti a Roma e Gerusalemme, oltre ad essere sede dell'ospedale dei Cavalieri di Malta. 

Nel 1300 la chiesa divenne un luogo di grande prestigio, riunendo tra le sue mura l’importante Ordine della Lana; sulla facciata dell’edificio adiacente la chiesa vi è una formella circolare con la raffigurazione dell’Agnus Dei, simbolo dell’antica corporazione.
Intorno al 1500 il luogo fu dedicato a San Francesco, in quanto vi si trasferirono i frati francescani dopo che il loro convento fuori Porta San Giovanni fu chiuso. Oggi dell’antica chiesa, dopo la demolizione avvenuta nel 1700 da parte di un privato che l'aveva acquistata, rimane solo la facciata in stile Romanico-Pisano con una galleria cieca di cinque fornici e aperture arcuate realizzate in travertino bianco. La facciata in senso orizzontale è solcata da linee scure di serpentino. Nel fornice più grande si apre il portale, dove si può vedere una lunetta monolitica con al centro la Croce di Malta a otto punte inserita in una circonferenza.

  • Progetto finanziato a valere sui fondi Legge n. 77 del 20 febbraio 2006 “Misure speciali di tutela e fruizione dei siti italiani di interesse culturale, paesaggistico e ambientale, inseriti nella “lista del patrimonio mondiale”, posti sotto la tutela dell’UNESCO”