Informativa e consenso per l'uso dei cookie

Il nostro sito salva piccoli pezzi di informazioni (cookie) sul dispositivo, al fine di fornire contenuti migliori e per scopi statistici. È possibile disattivare l'utilizzo di cookies modificando le impostazioni del tuo browser. Continuando la navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie.

Accetto

Giardino delle Rose

Camminando per il Viale dei Colli, all’altezza del Piazzale Michelangelo, ci sono delle ampie scale che scendono verso il rione di San Niccolò. Durante la discesa, sulla destra trovate il meraviglioso Giardino delle Rose, un appezzamento di terreno terrazzato di circa un ettaro, progettato per celebrare Firenze Capitale. Il giardino, da cui si gode una bellissima vista sulla città di Firenze, durante la primavera si anima di meravigliose rose che declinano in ampie variazioni di colore. Nel 1895 il giardino venne aperto al pubblico durante la festa delle Arti e dei Fiori che la Società di belle arti e la Società italiana di orticoltura iniziarono a tenere ogni mese di maggio. 

Il giardino è costruito seguendo il modello alla francese, che comprende un ambiente naturale ma allo stesso tempo razionalizzato. L’irrigazione per le 350 specie di rose antiche proviene da una cisterna posta in prossimità della terrazza del Piazzale Michelangelo. Dal 1998 il giardino ha uno spazio donato dall'architetto giapponese Yasuo Kitayama, grazie al gemellaggio con la città di Kyoto, e una serie di sculture donate da Jean Michel Folon. Il giardino è aperto tutto l’anno per la gioia di chi ama la natura e fotografare paesaggi mozzafiato.

  • Progetto finanziato a valere sui fondi Legge n. 77 del 20 febbraio 2006 “Misure speciali di tutela e fruizione dei siti italiani di interesse culturale, paesaggistico e ambientale, inseriti nella “lista del patrimonio mondiale”, posti sotto la tutela dell’UNESCO”