Informativa e consenso per l'uso dei cookie

Il nostro sito salva piccoli pezzi di informazioni (cookie) sul dispositivo, al fine di fornire contenuti migliori e per scopi statistici. È possibile disattivare l'utilizzo di cookies modificando le impostazioni del tuo browser. Continuando la navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie.

Accetto

Mura di Pisa

Iniziate nel 1100, le mura di Pisa sono le più antiche mura cittadine in Italia quasi completamente conservate. Tre sono le cerchie costruite nel tempo: una romana, una alto medioevale, e quella costruita al tempo della Repubblica di Pisa.
Nell’alto Medioevo due erano gli ingressi principali in città: la Porta Aurea a sud, sull’Arno, dalla quale rientravano i pisani dalle loro imprese in mare, e la Porta del Parlascio, dalla quale entravano i personaggi illustri in città. Nel 1155 si ampliò la cerchia delle mura urbane edificandole ex novo. Grazie all’importanza di Pisa e dei suoi commerci marittimi nacquero nuovi quartieri, nuove chiese e monasteri. Sulla sponda sinistra del fiume sorse un quartiere molto grande, dentro al quale si stabilirono persone provenienti da paesi stranieri, di ogni razza e religione, che trovavano lavoro nelle zone portuali di stoccaggio delle merci, in attività commerciali e manifatturiere.

Dopo la conquista da parte della città di Firenze tra il XV e il XVI secolo, le mura vennero restaurate dai Medici, i quali costruirono dei nuovi bastioni e punti fortificati, come il Bastione del Barbagianni e la Cittadella Nuova, avamposto militare, il Bastione del Parlascio e il Bastione Stampace. Nel XX secolo alcuni tratti delle mura furono abbattuti per ampliare la viabilità e l’urbanistica della città di Pisa. 
Nell’anno 2012 il Comune di Pisa ha iniziato il restauro dei tratti a nord e nord-est delle mura, una riqualificazione dei terreni circostanti e il ripristino dei camminamenti sulle mura in quota. Da lì, con i loro 11 metri di altezza, si può guardare la città da una prospettiva completamente diversa: una passeggiata in quota per ammirare il panorama della città di Pisa e la Piazza dei Miracoli.

Per informazioni: www.muradipisa.it

  • Progetto finanziato a valere sui fondi Legge n. 77 del 20 febbraio 2006 “Misure speciali di tutela e fruizione dei siti italiani di interesse culturale, paesaggistico e ambientale, inseriti nella “lista del patrimonio mondiale”, posti sotto la tutela dell’UNESCO”