Informativa e consenso per l'uso dei cookie

Il nostro sito salva piccoli pezzi di informazioni (cookie) sul dispositivo, al fine di fornire contenuti migliori e per scopi statistici. È possibile disattivare l'utilizzo di cookies modificando le impostazioni del tuo browser. Continuando la navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie.

Accetto

Torre e Casa Campatelli

Tra le quattordici torri di San Gimignano sopravvissute fino ai giorni nostri c’è la Torre e casa Campatelli. I Campatelli erano una famiglia di imprenditori e proprietari terrieri fiorentini che all’inizio del 1800 acquistarono l’intero complesso e ne fecero la propria dimora. La casa si è preservata grazie a Lydia Campatelli, nipote del fiorentino Guido Peyron, che nel 2005 l’ha lasciata al FAI a condizione che fosse aperta al pubblico.
Entrando in questa torre, l’unica ad aver conservato il volume originario, si può vedere uno spaccato della storia di San Gimignano attraverso il lascito di una famiglia alto-borghese ed è possibile vedere un video molto ben fatto sulla storia di San Gimignano.

Scatti da Instagram

  • Progetto finanziato a valere sui fondi Legge n. 77 del 20 febbraio 2006 “Misure speciali di tutela e fruizione dei siti italiani di interesse culturale, paesaggistico e ambientale, inseriti nella “lista del patrimonio mondiale”, posti sotto la tutela dell’UNESCO”